30.11.13

Anki Drive, un videogame nel mondo reale

Un mix unico di intelligenza artificiale e robotica avanzata, un tuffo anticipato nel futuro dei giocattoli della New Age digitale, e non solo: una prima mondiale al confine tra reale e virtuale. “Siamo nelle prime fasi di una rivoluzione tecnologica che potrebbe reinventare innumerevoli aspetti della nostra vita quotidiana” afferma Boris Sofman, cofondatore di Anki, startup di San Francisco, fondata nel 2010 da laureati della Carnegie Mellon Robotics Institute. Dimenticate le gare di auto da corsa Scalextric, su piste con binari elettrici, della vostra gioventù! Arriva Anki Drive, come nessun altro. “Ci piace pensare a Anki Drive come il migliore dei videogame, combinato con il meglio dei giocattoli fisici. Abbiamo programmato auto da corsa intelligenti che interagiscono tra loro e si evolvono nel tempo” spiega Mark Palatucci, cofondatore di Anki. Queste macchinine robot controllate con l'iPhone, sono dotate di una propria intelligenza artificiale, autonomia, apprendimento automatico e memoria. Anki, parola giapponese, significa "imparare a memoria." Anki utilizza una tecnologia simile alle vetture senza pilota di Google, in scala ridotta. “I modellini si muovono con la stessa classe di algoritmi che Google utilizza per la sua flotta di auto senza conducente”, afferma Sofman.
Che si guida l’auto, fornendo degli input sulle azioni da compiere in gara con l’iPhone o l'iPad, collegato con Bluetooth, o che si muova da sola grazie all’intelligenza artificiale, i suoi sensori raccolgono dati 500 volte al secondo, come la velocità, la direzione, la gestione delle collisioni… La pista nera di vinile che si srotola sul pavimento del salotto, in realtà è trasparente alla luce infrarossa. Una piccola telecamera montata sotto il telaio, legge le tracce digitali della pista (foto) sotto il vinile nero, fornendo la sua precisa posizione, e permette al software di prendere decisioni molto veloci su come guidare. L'applicazione iOS disponibile sull’App Store è il cervello dell'operazione. Anki Drive ha suscitato l'interesse della stessa Apple, che ne ha promosso la presentazione durante il suo keynote di luglio (vedi video). La fusione tra gioco tradizionale e videogame risulta evidente poi, quando le armi virtuali azionate dall’iPhone fanno uscire di pista il modellino colpito. Anki Drive è solo un primo passo. “Il nostro obiettivo è quello di portare l’Intelligenza Artificiale e la robotica fuori dei laboratori, nella vita quotidiana delle persone” sostiene Sofman.

1 commento:

cooksappe ha detto...

forte!