21.5.19

BNP Paribas DARE, verso riunioni olografiche

BNP Paribas Real Estate lancia DARE (acronimo di "Digital Augmented Real Estate"), una soluzione altamente innovativa, che reinventa i modelli di lavoro tradizionali rompendo i confini, grazie alla Realtà mista (Mixed Reality) e all’olografia. Sviluppato in collaborazione con la startup franco-belga Mimesys, che riunisce la realtà mista dei visori della statunitense Magic Leap, con la tecnologia olografica, DARE mira a interagire, collaborare in tempo reale e senza frontiere, da trasformare le riunioni di lavoro. 
Un esperimento all’insegna del Consiglio dei Jedi di Star Wars. “La comunicazione olografica sarà una pietra miliare necessaria per ridurre la necessità di viaggi aziendali costosi e dannosi per l'ambiente, migliorando l'efficienza delle aziende.” Spiega Rémi Rousseau, Ceo e cofondatore di Mimesys. L’anno scorso la banca francese ha introdotto per la prima volta l’Holoportation Xperience, che consente agli utenti di interagire come se fossero tutti nella stessa stanza, nonostante le migliaia di chilometri che fisicamente li separa. 
BNP prevede di organizzare riunioni nelle sedi di Hong Kong, Dubaï, Londra, Francoforte e Parigi. La Mixed Reality offre inoltre ai partecipanti la possibilità di vedere e interagire tramite singoli ologrammi incorporati nel proprio ambiente fisico. Nel video sotto in prospettiva, i partecipanti alla riunione utilizzano leggeri occhiali normali, che al momento non sono stati ancora elaborati per la realtà mista. Sull’argomento Futurix aveva pubblicato nel 2017 Magic Leap One, un futuro liberato dagli schermi? e relativo video 4K da vedere assolutamente.

BNP Paribas DARE video HD

17.5.19

Citroën 19_19, il concept car del centenario

Una bolla trasparente su quattroruote che sembra uscire da un videogame! Così si presenta Citroën 19_19, il concept car per celebrare i 100 anni del marchio (1919 anno di fondazione), che esprime la sua visione della mobilità extra urbana elettrica, con un design aerodinamico ispirato al mondo dell'aeronautica. Comfort portato all'estremo, grazie all’abitacolo appoggiato a sospensioni intelligenti, che danno la sensazione di volare sulla strada. Offre un’autonomia di 800 km, tecniche di guida autonoma e un assistente personale che interagisce con i passeggeri. 
Si viaggia come sospesi su un tappeto volante grazie alle sospensioni intelligenti, con sistema ammortizzante antirollio, che completa le sospensioni con smorzatori idraulici progressivi, eliminando così sobbalzi e altre interferenze esterne. Le ruote XXL sovradimensionate vantano un diametro di ben 93 cm, mentre l'assenza del montante centrale delle portiere permette l'accesso ottimale a tutti i passeggeri. La vettura è autonoma, ma il volante rimane per alcune fasi di guida, come gli ingorghi. In ogni caso il conducente può riprendere in qualsiasi momento il controllo del veicolo. 
Niente tasti c’è il Personal Assistant, un oggetto cilindrico che scorre verticalmente dal cruscotto, con intelligenza artificiale integrata, che prende il controllo del veicolo nelle fasi di guida autonoma, e interagisce con i passeggeri tramite comandi vocali, e grazie a un sistema predittivo e proattivo, che anticipa le esigenze di ciascuno. Il parabrezza è utilizzato come schermo virtuale, per proiettare le informazioni nel campo visivo del conducente, sfruttando la realtà aumentata.

Citroën 19_19 video HD