9.12.18

Light L16 reinventa la fotografia

Uno scatto che riprende all’istante 10 foto diverse, fuse in un'unica immagine di sintesi da 52 megapixel. Ecco l’innovativa fotocamera compatta L16 della startup Light di San Francisco, unica nel suo genere. 16 obiettivi a lunghezze focali differenti, da 28mm a 150mm, con diverse esposizioni, e 16 sensori correlati, consentono di avvicinarsi alla perfezione, grazie ad avanzati algoritmi software. Tascabile, la L16 sfida le pesanti reflex digitali, con in più la messa a fuoco selettiva dopo lo scatto. La L16 segnerà l'inizio della fine delle fotocamere attuali? 
Lo pensa la startup californiana. “Abbiamo combinato la tecnologia ottica rivoluzionaria, con un avanzato software di elaborazione delle immagini, per creare la fotocamera compatta più avanzata al mondo.” afferma Dave Grannan cofondatore e Ceo di Light. Infatti, la L16 combina l'ottica con un sofisticato motore d’imaging computazionale, per consentire fotografie mozzafiato, ad altissima risoluzione, formata da oltre 10 prospettive leggermente diverse della stessa scena. Insomma, il software della fotocamera è tanto importante quanto l'hardware, in uno scenario dove L'imaging è il futuro della comunicazione. 
Gli smartphone sparatutto hanno già ucciso le fotocamere compatte, ma i telefonini non competono ancora con le ottiche di fascia alta, come le reflex digitali a lente singola, e le mirrorless. I fondatori di Light sperano di sostituire quei dispositivi. Quale futuro per la fotografia computazionale? “Stiamo lavorando con una startup di telemedicina che vuole utilizzare le fotocamere per dimensionare un gonfiore o una ferita” spiega Dave Grannan, “Vediamo la profondità con i nostri occhi perché ne abbiamo due. Due obiettivi possono darti una profondità abbastanza buona, 10 invece consentono una profondità molto precisa al millimetro” 
Il design asciutto e minimalista evidenzia solo l’unico pulsante fisico reale, quello di scatto, mentre gli altri comandi si attivano sul display touchscreen HD da 5 pollici. E’ grande come un phablet ma con uno spessore di 25mm. La L16 che consente di registrare video in 4K ha una memoria integrata di 256 Gb. Una galleria completa di foto a piena risoluzione è disponibile qui. Sull’argomento Futurix aveva pubblicato nel 2011 Lytro rivoluziona la fotografia e nel 2015 FlatCam, la fotocamera più sottile di una moneta.

Light L16 video HD

A Little Bit of Light from light on Vimeo.

3.12.18

The Tulip, la futura torre d’osservazione di Londra

Il futuristico grattacielo The Tulip di 305 metri sarà a forma di tulipano non ancora sbocciato, caratterizzato da uno stelo sottile che culmina con un bulbo in vetro trasparente di 12 piani. Progettato dal noto studio londinese Foster + Partners, cambierà il futuro skyline della City. Oltre a gallerie d’osservazione, ponti in cielo e vetrate interne, spettacolari capsule trasparenti esterne sui tre petali con percorsi ellittici, offriranno ai visitatori un’esperienza unica ed emozionante, mentre i ristoranti e lo sky bar forniranno splendide viste sulla città. 
"Continuando il design pioneristico di The Gherkin, The Tulip è nello spirito di Londra città progressista e lungimirante. Offre vantaggi significativi a londinesi e visitatori come punto di riferimento culturale e sociale con risorse educative ineguagliabili per le generazioni future." spiega l’architetto Norman Foster. il suo nome deriva dalla sua forma ispirata alla natura. Tulip affiancherà l’iconico “cetriolo”, sempre di Foster, uno degli edifici più apprezzati e riconoscibili di Londra. Il progetto, che sarà completato entro il 2025, prevede scivoli di vetro interni per passare da un piano all’altro dei 12 previsti. 
Il Tulip offrirà un inedito spazio per ospitare eventi culturali, commerciali e tecnologici. Non è nemmeno dimenticata l’aspetto educativo, con un’aula all'avanguardia in cielo, per i bambini delle scuole statali della città, dotata delle ultime tecnologie di visualizzazione per illustrare la storia di Londra. Sull’argomento che potrebbe rivoluzionare l’architettura dei futuri grattacieli, Futurix aveva già pubblicato quest’anno SkyPod, un nuovo concept di trasporto multidirezionale, con relativo video HD.  

The Tulip video HD