24.2.21

Center for Music, sala da concerto per il 21° secolo a Londra

Originale architettura piramidale all’insegna della trasparenza esterna e interna, dedicata a tutti generi musicali. Ecco il progetto vincente dello studio Diller Scofidio + Renfro, per il futuro Center for Music nell'attuale sede del Brutalist Museum of London. Il concept vuole essere una nuova iconica porta d'accesso alla musica del 21° secolo, con un atrio informale di giorno e molto glamour di notte.
Insomma mira ad essere un centro di classe mondiale per la musica a Londra. “Uno spazio pubblico vitale che si collega bene al foyer ed estende il benvenuto a tutti, con o senza un biglietto per lo spettacolo. L'atrio sarebbe stato in fermento giorno e notte, pieno di attività e di scorci sulla vita interiore della Hall.” spiega Liz Diller, partner fondatore dello studio newyorkese DS + R. 
La piramide avvolte da vetri dalle tipiche geometrie angolari, integra un imponente auditorium da 2.000 posti, rivestito di legno con curve organiche in picchiata,  disposte attorno a una fossa di spettacolo, in una configurazione di posti a sedere surround, con pod acusticamente controllati, e posti più vicini ai musicisti. La sala concerti sarà completata da uno spazio più piccolo per il jazz e la musica contemporanea, alla sommità della piramide, con vista sulla cupola della Cattedrale St. Paul.




 

Center for Music video HD

17.2.21

Fromaggio, la prima volta del formaggio fatto in casa

Immaginate di creare i vostri formaggi favoriti in casa, dal Camembert al Chèvre, dal provolone al Comté, dalla ricotta alla mozzarella. L’avete sognato, la startup statunitense Fromaggio l’ha fatto! Il dispositivo intelligente riscalda il latte, mescola, taglia la cagliata, drena il siero di latte e addirittura pressa, ottenendo il perfetto formaggio duro o morbido, in tutte le sue estese varianti. 
“Siamo in missione per portare formaggi di qualità artigianale a prezzi accessibili, sui piani di lavoro delle cucine di tutto il mondo” spiega Glen Feder, il suo inventore, che dopo aver vissuto a Parigi per 15 anni, è tornato negli Stati Uniti. Così ha riunito un team di innovatori, di ingegneri e il responsabile di un caseificio, per convertire la tecnologia utilizzata dai caseifici in un avanzato elettrodomestico, saltando zuccheri extra, conservanti indesiderati e subdoli additivi. 
Risultato? Dai sapori genuini e naturali, bastano 30 minuti per produrre la mozzarella, e fino a 48 ore per formaggi a pasta dura, da stagionare se si desidera. Fromaggio, il cheesemaker intelligente, automatizza le principali fasi produttive: riscaldamento del latte a varie temperature, intervalli, taglio in diverse dimensioni, miscelazione, drenaggio e persino pressatura, che si possono controllare grazie all’app dedicata, via bluetooth. Fromaggio è attualmente in fase di lancio a 400 euro.


 

Fromaggio video HD