26.3.20

da maschera sub a respiratore: creatività italica

Grazie a un’idea geniale e alla stampa 3D, la maschera da snorkeling Easybreath distribuito da Decathlon, rinasce a nuova vita come Easy Covid 19, respiratore d’emergenza per il Coronavirus. All’origine di questa iniziativa innovativa. Il Dott. Renato Favero, ex primario dell’Ospedale di Gradone Valtrompia, che tramite un medico dell’Ospedale di Chiari, è venuto a conoscenza di Isinnova, che stava realizzando con stampa 3D valvole d’emergenza per respiratori. 
Detto fatto. Dopo aver analizzato la proposta e contattato il distributore della maschera Easybraeth, la francese Decathlon ha gentilmente fornito i disegni CAD all’italiana Innova, che ha provveduto a studiare e realizzare con la stampa 3D, i raccordi di collegamento tra la maschera e i tubi ospedalieri standard. La valvola Charlotte è stata brevettata ad uso libero, per gli ospedali in stato di necessità. Chiunque può accedere ai file e stampare in 3D la valvola per scopi non commerciali. 
“Non è sostitutiva del ventilatore polmonare ma può essere usata nei pronto soccorso, dove i pazienti rimangono anche tre giorni in attesa di un letto. Grazie a questa maschera low cost, possono ora attendere un posto-letto rimanendo sotto ossigeno e senza inquinare l’ambiente.” precisa Cristian Fracassi fondatore d’Isinnova. Lo stampo con una capacità produttiva di 1.000 pezzi al giorno, dovrebbe essere pronto entro il 31 marzo. Futurix aveva già pubblicato nel 2014 Easybreath, l’innovativa maschera di snorkeling senza boccaglio, con relativo video HD.

Easy Cova 19 video HD

21.3.20

Da continental arriva il cruscotto da fantascienza

Immaginate di sfruttare sul vostro cruscotto un navigatore satellitario olografico, o altre applicazioni di assistenza informative, come la realtà aumentata sotto forma di ologrammi, con effetti realistici senza paragoni. L’avete sognato? Continental l’ha fatto! O per lo meno lo sviluppo è in corso. Ma a differenza della realtà virtuale o aumentata, l’utilizzo dei display Lightfield della californiana Leia Inc, non necessita di occhiali speciali, permettendo così ai passeggeri di condividere l’esperienza 3D col conducente. 
La tecnologia di Leia nella sua semplicità funziona con qualsiasi display Lcd esistente. Si basa sul Diffractive Lighfield Backlighting. Risultato? L'immagine 3D prodotta dal display Lightfield è composta da un totale di otto prospettive dello stesso oggetto, con diverse angolazioni. L’occhio sinistro cattura un’immagine, l’occhio destro un altra, e il cervello ricostituisce come per magia un unico ologramma, che cambia aspetto con il movimento dello sguardo, come nel mondo reale. 
Le immagini incredibilmente reali aprono un intero mondo di servizi digitali, a tutti i passeggeri di un'auto connessa, dalle videoconferenze e lo shopping online, ai giochi di realtà aumentata e ai film in 3D. “Con il nostro display stiamo portando l'interazione uomo-macchina a un livello completamente nuovo, e gettando le basi per una comunicazione intuitiva nel posto guida connesso del futuro", spiega Frank Rabe, capo della Human Machine Interface business unit di Continental. Sull’argomento Futurix aveva già pubblicato nel 2019 Leia, arrivano i display olografici.

13.3.20

Goodyear reCharge, il pneumatico ricaricabile su misura

La ricarica del battistrada invece della sostituzione dei pneumatici, ecco l’ultima proposta di Goodyear per il futuro della mobilità elettrica personalizzata: un concept autorigenerante rivoluzionario. Al centro del concept di reCharge, una mescola biodegradabile del battistrada, che può essere ricaricato con singole capsule, riempite con una mescola liquida personalizzata, estrusa sulla superficie della ruota, in grado di adattarsi alle circostanze meteo, condizioni stradali o preferenze personali. 
Grazie all'intelligenza artificiale si creerebbe un profilo pilota attorno al quale, si generebbe una miscela composta su misura per ogni conducente. Il composto sarebbe realizzato con un materiale biologico, e rinforzato con fibre ispirate a uno dei materiali naturali più resistenti al mondo: la seta di ragno, molto resistente e 100% biodegradabile. Risultato? Un battistrada supportato da un telaio leggero, non pneumatico dalla forma alta e stretta: una costruzione sottile e robusta a bassa manutenzione, che eliminerebbe i tempi di fermo delle forature, e la necessità di mantenere la pressione delle gomme. 
"Goodyear reCharge è un concept di pneumatico senza compromessi, che supporta la mobilità elettrica personalizzata, sostenibile e senza problemi", spiega Sebastien Fontaine, Lead Designer presso il Goodyear Innovation Center di Lussemburgo. Nel video sotto le ruote cambiano colore al tocco di un app dello smartphone. Sulll’argomento Futurix aveva già pubblicato nel 2016 Goodyear Eagle-360, il pneumatico sferico del 2035 con video HD, e nel 2018 Michelin Vision, la ruota bio del futuro? con relativo video HD.