26.10.13

Space balloon, il futuro del turismo spaziale?

Immaginate di salire in una mongolfiera spaziale a 30 km d’altitudine, nella stratosfera, e di ammirare l’emozionante curvatura della Terra, con l’atmosfera blu sul contorno e l’infinito spazio buio stellato al di là, finora osservati solo dagli astronauti in orbita. Un sogno? No, un nuovo approccio meno oneroso al turismo spaziale, dal 2016. “La vostra visione del mondo sta per cambiare” recita la startup dell’Arizona World View Enterprises, che propone ai più fortunati questo viaggio ai confini dello spazio, una controllata di Paragon Space Development Corp. che ha progettato la capsula, oltre a sviluppare apparecchiature per la Stazione Spaziale Internazionale. Il progetto ha già ricevuto l'approvazione dell’US Federal Aviation Administration.
La capsula spaziale pressurizzata, un cilindro orizzontale di 3 metri di diametro e 6 di lunghezza, porterà due piloti e sei passeggeri ad ogni viaggio, in quota, grazie ad uno speciale pallone aerostatico gonfiato a elio, con un diametro pari a un campo di calcio, uno dei più grandi al mondo, la meta tuttavia, del Red Bull balloon, con il quale il paracadutista Felix Baumgartner saltò nel vuoto da un’altezza di 39 km. La gita spaziale dovrebbe durare circa 4 ore: un'ora e mezza per arrivare all'altezza di 30 mila metri (305 metri al minuto), 2 ore di osservazione della Terra in quota, e dopo aver staccato la capsula dal pallone, 40 minuti per la discesa, controllata da un’ala paracadute regolabile, simile a quella di un parapendio. La capsula atterrerà su dei pattini estraibili (foto e video sotto). Questa esperienza da 75 mila dollari a testa sembra low cost, in confronto dei 250 mila dollari richiesti invece, dalla Virgin Galactic di Richard Bronson, per un volo suborbitale che consentirà di provare per un quarto d’ora l'assenza di gravità degli astronauti, a oltre 100 km, sopra la Terra, pure richiedendo però una logistica e una preparazione personale molto più impegnativa, visto che si salirà a bordo di un razzo. Futurix aveva già pubblicato sull'argomento Russian Space Hotel, in orbita dal 2016.

Nessun commento: