3.6.13

iRobot, dai robot militari ai robot domestici

Hanno combattuto la guerra in Iraq e salvato le vite dei soldati americani in Afghanistan (foto), hanno esplorato i cunicoli segreti delle piramidi, sono intervenuti nella centrale atomica di Fukushima, vigileranno sulla prossima visita a Luglio di Papa Francesco in Brasile, e la prossima Coppa del mondo: sono i famosi robot della statunitense iRobot, azienda simbolo nel campo della robotica mondiale, e sesta azienda tecnologica al mondo. Considerato dalla stampa internazionale come il guru della robotica, Colin Angle, Ceo co-fondatore della società, e il suo team ha collaborato con la NASA alla progettazione dei primi Rover per l’esplorazione di Marte. La mission e lo spirito con cui Colin Angle dirige la sua azienda, è risparmiare tempo e vite umane. Risultato? Più di 5000 robot militari, e 9 milioni di robot domestici venduti nel mondo, con il pluripremiato Romba(foto), fiore all’occhiello dei robot aspirapolvere.
Dateci il nostro robot quotidiano! “Perchè creare un robot umanoide che va in giro con l’aspirapolvere? Meglio fare un robot che fa l’aspirapolvere” ha spiegato Colin Angle durante la presentazione a Milano dell’ultimo modello della stirpe: il robot pulitore di pavimenti Braava. Frutto di dieci anni di ricerca, è dotato di una tecnologia di navigazione evoluta con GPS da interno, e d’intelligenza artificiale. Braava evita tappeti, scale e punti di caduta, ed è in grado di mappare la stanza in cui si trova, anche al buio, il tutto in silenzio. Ha due modalità di pulizia: a secco o umida. Oltre ai panni riutilizzabili in dotazione, consente di adoperare anche quelli ‘usa e getta’. Da vedere il video sotto.

Nessun commento: