18.10.08

Il Concorso Peugeot 2008



Giunto alla sua 5° edizione il Concorso di car design Peugeot suscita ogni anno sempre più interesse, nei giovani di tutto il mondo. Dalla prima edizione del 2000 ad oggi, sono stati generati ben 12.600 progetti, proposti da 9.300 giovani designer con età media di 22 anni, e con 113 paesi rappresentati nel 2007. Il tema di questa quinta edizione: un veicolo per le grandi metropoli del futuro, ideato per poter circolare liberamente all’interno delle megalopoli, rispondendo
a quattro criteri: rispetto dell'ambiente, armonia sociale, mobilità interattiva e efficacia economica. Dei 10 progetti finalisti eccone 3 tra i più significativi:

Grande originalità per il progetto Oxo del cinese Lou Ke, all’insegna della praticità. Questo concept car a due posti non assomiglia a nessun altro veicolo esistente. Il telai a forma di pantografo ripiegandosi, permette ai due abitacoli di avvicinarsi in una via stretta, o per un più facile parcheggio. Le sue ruote orientabili gli consentono anche di girare su se stesso a 360° o di muoversi lateralmente come granchi.

Il concept car monoposto elettrico MoVille di Woo-Ram Lee, dalla Francia, tale una goccia d’acqua inclinabile su tre ruote sferiche mosse da elettromagneti, nasconde sotto la sua seducente estetica, una sofisticata tecnologia: Gps, sensori di movimento, videocamere, e computer di bordo. Come un robot dotato di intelligenza artificiale, è in grado di guidare da solo, di riconoscere il suo proprietario e di evitare incidenti. E’ energeticamente autosufficiente con le sue celle fotovoltaiche integrate nel parabrezza.

Il progetto Vision del giapponese Shinji Nukumi, che dichiara di voler coesistere con l’ambiente, invece, offre un’incredibile trasparenza e originalità formale.
Guardate il video dei 10 progetti finalisti sotto. Per approfondire scaricate il Pdf del mio articolo su nòva (Il Sole 24 ore).

1 commento:

stopdrug ha detto...

ottima iniziativa...